0
  • Nessun prodotto nel carrello.
0
  • Nessun prodotto nel carrello.

Aminoacidi e sport: perché sono importanti?

Aminoacidi e sport: perché sono importanti?

Spesso a chi è in cerca di informazioni sull’alimentazione più adatta quando si pratica uno sport viene proposta l’assunzione di aminoacidi o di proteine, i nutrienti da cui è possibile ricavare proprio gli aminoacidi. I motivi per cui è indispensabile non farsi mancare questi ultimi sono più d’uno.

Dal punto di vista del fabbisogno energetico gli aminoacidi possono diventare importanti in caso di sforzo fisico intenso; in caso di necessità, ad esempio, l’arginina può essere utilizzata proprio per produrre energia.

Ma gli aminoacidi servono anche ad altri scopi, in particolare per il rinnovamento cellulare dell’organismo. Non bisogna infatti dimenticare che le proteine (sintetizzate proprio a partire dagli aminoacidi) sono utilizzate per costruire i tessuti, incluso quello muscolare.

Infine, gli aminoacidi sono necessari anche per produrre enzimi che partecipano alle reazioni che avvengono nelle cellule e altre importanti molecole (inclusi alcuni ormoni) e che alcuni (in particolare la già citata arginina) favoriscono un miglior apporto di sangue ai tessuti.

Quanti aminoacidi assumere?

In generale, il fabbisogno proteico di un atleta si aggira tra gli 1,2 e gli 1,4 grammi di proteine per Kg di peso corporeo per chi pratica esercizio aerobico e tra gli 1,2 e gli 1,7 grammi per kg di peso corporeo per chi pratica esercizio di forza.

La carne è una fonte di proteine dall’elevato valore biologico perché è in grado di apportare tutti gli aminoacidi essenziali che l’organismo umano non è in grado di sintetizzare e deve perciò assumere necessariamente con il cibo. Sfortunatamente, però, un suo consumo eccessivo ha delle controindicazioni; per questo non bisognerebbe mangiare carne troppe volte alla settimana e bisognerebbe limitare il consumo di carne rossa (meno di 2 volte alla settimana) e di insaccati (meno di 1 volta alla settimana).

Al posto del carne si possono mangiare dei latticini, del pesce (una fonte di proteine di buona qualità che dovrebbe essere portata in tavola almeno 2 volte alla settimana) oppure dei legumi (un’altra categoria di alimenti da mangiare almeno 2 volte alla settimana). Le proteine di origine vegetale presentano però un problema: sono carenti di alcuni aminoacidi essenziali e sono meno digeribili.

In aiuto a chi vuole garantirsi tutti gli aminoacidi necessari a chi pratica sport arrivano anche gli integratori alimentari, come BeOn, che ha fra i suoi ingredienti ben 4,5 grammi di aminoacidi per fiala. Scopri i benefici associati all’uso di prodotti di qualità di questo tipo!